800 913 510

Addominoplastica

L'intervento di addominoplastica consiste nella rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell'addome, al fine di tendere la parete addominale e migliorare l'aspetto di un addome prominente.
La dieta e l'esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato poiché questa situazione e spesso accompagnata dall'allontanamento dei muscoli retti addominali fra loro e dall'indebolimento della parete addominale.

ADDOMINOPLASTICA

L’addominoplastica è un intervento molto richiesto, mira al rimodellamento dell’addome correggendo sia un eccesso di grasso che di cute ed eventuali concomitanti difetti funzionali della parete.

Molto frequenti sono i casi di rilassamento del pannicolo cutaneo-adiposo con cute piena di smagliature dopo una gravidanza, oppure casi di rigonfiamenti dell’addome residui con cambiamento della forma dell’ombelico pur senza eccesso di cute ed adipe.

Entrambi i casi sono indicazioni all’intervento di addominoplastica, le cui cicatrici finali saranno una trasversale sopra il pube estesa più o meno lateralmente che generalmente coincide con quella del taglio cesareo, ed una intorno all’ombelico qualora sia stata necessaria anche una trasposizione di questo durante il rimodellamento dei lembi cutanei.

Le cicatrici saranno pressoché invisibili; la prima – quella trasversale- perché cadrà esattamente sotto l’elastico delle mutandine (l’altezza del disegno preoperatorio viene “personalizzato” e condiviso con la paziente prima di entrare in sala operatoria sul modello delle mutandine indossate) , la seconda – quella periombelicale – perché personalmente applico dei punti di sutura intradermici (che non lasciano cioè i segni del passaggio dell’ago sulla cute) e cadono internamente nella depressione cutanea percio’ sono completamente nascosti alla vista.
Altro dettaglio tecnico, a mio avviso significativo, è la contestuale liposcultura dei fianchi e della parte inferiore del lembo cutaneo adiposo che viene eseguita durante l’intervento di lifting cutaneo in modo da garantire un rimodernamento estetico ottimale del “punto vita” e della cicatrice evitando quell’antiestetico “effetto scalino” di cui spesso si lamentano le pazienti nel postoperatorio.

La sensibilità non viene persa ma solo temporaneamente ridotta e poi recuperata, le cicatrici inizialmente sono arrossate ed ispessite poi tendono a sbiancare e ad assottigliarsi, tranne in pochi casi in cui, purtroppo, per motivazioni di tipo genetico spesso imprevedibili (fanno eccezione i casi in cui, per precedenti interventi, ci siano altre cicatrici sula pelle con le stesse caratteristiche) si formano i cosiddetti “cheloidi” che sono brutte cicatrci arrossate ed ispessite talora anche dolorose.

 

2 TIPI DI ADDOMINOPLASTICA:

Miniaddominoplastica o dermolipectomia addominale semplice
Addominoplastica totale o dermolipectomia addominale con trasposizione dell’ombelico

La miniaddominoplastica e’ riservata a quei casi in cui l’eccesso di pelle e grasso e’ nella parte inferiore dell’addome (dall’ombelico al pube) mentre il tono della pelle intorno all’ombelico e nella parte alta dell’addome e’ normale; consiste in una lipoaspirazione della regione addominale inferiore ed in una asportazione della cute in eccesso.

La cicatrice finale sarà in questo caso sopra il pube, all’attaccatura dei peli ed estesa un po’ ai due lati, ma comunque invisibile perche’ completamente nascosta.

 

PRIMA DELL’INTERVENTO

– depilare la regione addominale la sera prima
– fare una adeguata pulizia della pelle (bagno caldo la sera prima)
– ricordarsi di portare la documentazione sanitaria richiesta
– rimanere digiuni da almeno 6 ore (3 ore prima smettere anche di bere)
– togliere lo smalto dalle unghie (non importa se si ha il gel)
– vestirsi con tuta comoda la mattina dell’intervento e ricordarsi di portare una panciera contenitiva

 

DOPO L’INTERVENTO

– non c’è dolore ma solo modesta sensazione di tensione a livello della cicatrice, dominabile con la terapia analgesica che verrà prescritta ( consigliata Tachipirina, da evitare Aspirina o anche Iburpofene (Oky) per il rischio emorragico relativo)
– evitare di rimanere immobili a letto (non ce n’è motivo), ci si può muovere già un’ora dopo in quanto noi eseguiamo un tipo di anestesia non generale ma locale con sedazione quindi la ripresa è molto rapida, si può bere e mangiare a distanza di 1 ora e – se non ci sono complicazioni – la dimissione avviene circa 3-4 ore dopo l’intervento.
– attenzione alla gestione dei drenaggi che vengono posizionati (avere l’accortezza di raccoglierli in una busta quando ci si muove per evitare di sbarbarseli inavvertitamente)
– sono possibili contratture della muscolatura dorso-lombare per l’atteggiamento prolungato in flessione antalgica del tronco dovuta alla tensione avvertita a livello della cicatrice in posizione eretta (si risolvono con delle terapie sintomatiche – miorilassanti e antinfiammatori non steroidei)
– sono frequenti aree di ipoestesia (riduzione della sensibilità) transitorie (1-2 mesi) talora anche permanenti specie della parte centrale sovrapubica del lembo cutaneo adiposo trasposto in quanto sottoposta a maggior trauma chirurgico e tensione, molto meno frequenti nella parte più laterale della ferita
– indossare sempre (notte e giorno) una ventriera elasto-compressiva per lo meno fino a che non verranno rimossi i drenaggi
– alla dimissione vi verrà consegnata la terapia domiciliare e comunicato un calendario delle visite di controllo postoperatorie da eseguire

 

Addominoplastica in Toscana e Puglia

Vuoi fissare un appuntamento per un intervento di Addominoplastica? Contattaci ora e scegli una delle nostre sedi tra Lucca (Versilia), Pistoia, Firenze, Lecce e Bari.

Il team di SCEB ti assisterà con il massimo della professionalità.

Per vedere le video interviste e altri risultati prima dopo sulla Addominoplastica clicca sul seguente bottone

Video interviste Prima dopo Addominoplastica

Prima Dopo Addominoplastica

Sfoglia la galleria di alcune referenze prima e dopo l'operazione di Addominoplastica
disclaimer - I risultati sono soggettivi e possono variare da persona a persona

Cosa dicono i nostri pazienti

Opinioni, recensioni e testimonianze sull'addominoplastica
Vedi tutte le esperienze sull'addominoplastica

Ultime 3 recensioni

22/04/2024
Il dottor Manuel De Giovanni mi ha ridato la gioia di ritrovarmi del mio corpo riportandolo nelle condizioni pre gravidanze, se non addirittura meglio! È un medico che sa veramente il fatto suo, ti inquadra il problema senza giri di parole, optando per il miglior risultato possibile senza creare aspettative illusorie. Io sono felicissima di averlo scelto e posso solo che ringraziarlo.
wanderer roverandom
05/02/2024
fonte:
Raccomando il dott. De Giovanni e la sua equipe per professionalità e organizzazione. Ho eseguito un intervento di lipo addominale ed ho avuto un risultato straordinario superiore alle aspettative. Era impensabile per me realizzare questo desiderio per le mille paure e perché dopo varie visite nessun chirurgo mi trasmetteva sicurezza , quando nel curriculum del dott ho letto che era uno specialista in chirurgia generale non ho avuto dubbi avrei affrontate i miei timori e mi sarei fidata ciecamente di lui. Il mio istinto non mi ha tradito e ad oggi sono felicissima di aver affrontato questo percorso con questa equipe. Lì raccomando con il cuore.
Rossana778788888
30/01/2024
Ho fatto un Lipoadominoplastica il 29/11/2023 e’ stata un esperienza fantastica niente dolore persone meravigliose sia il Dr De Giovanni che la moglie Carolina ho un solo rimpianto aver aspettato tanto tempo per sottopormi all’intervento e di aver conosciuto il Dr De Giovanni solo ora . Grazie di cuore .
Raffa65
RICHIEDI LA TUA CONSULENZA
Senza alcun impegno, contattaci per parlare del tuo caso specifico.

    RICHIAMAMI
    Inserisci il numero per essere ricontattato

      Inserendo il numero telefonico autorizzi al trattamento dei datiinseriti. Privacy

      Num. Verde
      Contatti
      WhatsApp