La Rinosettoplastica: non solo una questione estetica

Che cosa si intende per rinosettoplastica? Per rispondere in modo esauriente a questa domanda è utile analizzare anzitutto il significato delle parole “rinoplastica” e “settoplastica“: entrambe fanno riferimento a operazioni chirurgiche relative al naso, ma sono differenti sia sul piano tecnico e sia negli obiettivi di chi vi si sottopone.

Che cos’è la settoplastica?

La settoplastica è un intervento chirurgico che ha come finalità la correzione del setto nasale. Sono numerose le persone che, loro malgrado, si ritrovano un setto nasale deviato, nella grande maggioranza dei casi per via di piccoli eventi traumatici, come può ad esempio essere un infortunio sportivo.

Il setto nasale deviato può comportare delle difficoltà di respirazione, delle sensazioni di ostruzione nasale, disturbi nel sonno e molte altre problematiche, di conseguenza una correzione è assolutamente opportuna in questi casi.

La settoplastica è il solo modo attraverso cui il setto può recuperare una condizione ottimale, non esistono soluzioni alternative, di conseguenza tale intervento è vivamente consigliato a chi è interessato da una simile condizione.

Rinoplastica: cos’è?

Anche la rinoplastica, proprio come la settoplastica, è un intervento di chirurgia estetica che riguarda il naso, tuttavia la sua natura è differente.

La rinoplastica ha come finalità quella di correggere la forma del naso per ragioni estetiche, sul piano pratico dunque si possono correggere difetti molto diversi: un naso troppo voluminoso, ad esempio, oppure un naso troppo lungo o contraddistinto da un’antiestetica “gobba”.

Non c’è alcun dubbio sul fatto che la forma del naso influisca in modo importante sul complessivo aspetto di una persona, ecco perché la rinoplastica interessa sia uomini che donne ed è in assoluto uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti.

La rinoplastica, dunque, non è legata a fattori funzionali come è invece per la settoplastica.

Che cos’è la rinosettoplastica?

La rinosettoplastica è l’unione delle due tipologie di intervento di cui abbiamo parlato: con un’operazione di questo tipo, infatti, è possibile realizzare sia la correzione del setto nasale che il miglioramento estetico della forma del naso.

Se hai un naso deviato e hai quindi necessità di porre rimedio a tale difetto, e allo stesso tempo vorresti che il tuo naso avesse una forma più piacevole ed armoniosa, puoi cogliere l’occasione per sottoporti ad un intervento di rinosettoplastica che possa associare un miglioramento estetico al risultato funzionale.

Cosa c’è da sapere sulla rinosettoplastica

Anche per la rinosettoplastica valgono le raccomandazioni valide per qualsiasi tipologia di intervento di chirurgia plastica: la scelta del professionista a cui affidarsi deve essere rigorosa, dovrai sottoporti ad una serie di test medici prima dell’intervento, inoltre dovrai seguire alcune accortezze in fase post-operatoria ritornando alla quotidianità in modo graduale, senza forzare i tempi e attenendoti rigorosamente a quanto disporrà il tuo chirurgo.

Si può ad ogni modo sottolineare che gli interventi chirurgici riguardanti il naso, sia quelli di settoplastica che quelli di rinoplastica e di rinosettoplastica, sono tra i più agevoli da affrontare: l’operazione ha una durata molto breve ed è possibile riprendere le normali attività quotidiane in tempi molto celeri.

Nella stragrande maggioranza dei casi, peraltro, chi si opera al naso può lasciare la clinica nello stesso giorno in cui si è eseguito l’intervento, o al più il giorno successivo.

Non c’è che dire: veder migliorata l’armonia del proprio viso e, al contempo, dire addio a difetti di respirazione e problematiche analoghe è davvero un’ottima opportunità, un risultato che la clinica SCEB, specializzata in chirurgia e medicina estetica, ti può garantire senza alcun problema.

Articoli correlati