Circoncisione - Circoncisione maschile del pene

Circoncisione

La circoncisione consiste in un semplice intervento chirurgico nel quale si rimuove la pelle che ricopre il glande (prepuzio), in modo da mantenerlo scoperto.

La circoncisione può essere eseguita per fimosi (impossibilità di scoprire il glande) che può essere congenita (presente dalla nascita) o acquisita (spesso conseguente a infezioni, diabete, microtraumi), per parafimosi (il glande si scopre ma la pelle non torna o torna difficilmente a coprirlo e può rappresentare una urgenza) , per motivi estetici, igienici, religiosi e dal punto di vista andrologico per il trattamento dell'eiaculazione precoce.

Per il trattamento dell’eiaculazione precoce (ipersensibilità del glande) si associa la sezione di alcune fibre nervose (neurotomia), per avere una desensibilizzazione della zona.

I risultati dell’intervento sono molto buoni e duraturi.

L’intervento viene eseguito in anestesia locale con blanda sedazione e con tecnica microchirurgica.

Si rimuove il prepuzio (in modo parziale o totale a seconda della situazione anatomica e della decisione del paziente).

La pelle viene poi suturata al glande con punti riassorbibili che non necessitano di successiva rimozione.

La dimissione è praticamente immediata con ripresa delle normali attività eccetto quella sessuale (che può essere ripresa dopo completa guarigione di solito 20-30 giorni)

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA
Senza alcun impegno, contattaci per parlare del tuo caso specifico.

    RICHIAMAMI
    Inserisci il numero per essere ricontattato

      Inserendo il numero telefonico autorizzi al trattamento dei datiinseriti. Privacy

      Num. Verde
      Contatti
      WhatsApp